sabato 24 giugno 2017

Viva la Rai,sono commosso per Fabio Fazio























CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Ringrazio i vertici Rai nell'aver stipulato il ricco contratto al conduttore,sono davvero felice,con il pagamento del canone anch'io contribuisco al ricco guadagno,e sono ancora più contento non vedendo mai la Tv in chiaro e men che mai la Rai...

Quando un giorno per vedere la Tv di Stato s'inventeranno un decoder a pagamento,così pagherà chi vorrà assistere alla loro programmazione,sarà un bel momento,ma ci sarà quel giorno? Ora diffusamente godono della condizione d'avere la botte piena e chi paga il canone ubriaco,fanno propaganda alla forza politica governativa del momento e si fanno pure pagare,da un certo punto di vista sono dei geni! Rammentando che la Rai è un carrozzone a cui molti attingono,basterebbero molti dipendenti in meno,ma tanto paghiamo noi in bolletta.

Anche perchè gli italiani come ho già scritto sono nel torpore tendente all'oblio,durerà ancora per molto tempo,ne approfittino.

I.S.

iserentha@yahoo.it

venerdì 23 giugno 2017

Gli impegni quotidiani della nostra classe politica


























CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Perlomeno ogni giorno s'impegnano nel chiedere dimissioni ovunque,in un paese cronicamente paralizzato da lacci e lacciuoli,dove l'economia asfittica permane grazie all'inettitudine di buona parte della classe dirigente,politica e privata,tanto per inserire i puntini sulle i...

Pagata profumatamente al contrario dei lavoratori,questi sempre più simili alle retribuzioni dell'est europeo o di quelle asiatiche,con dei privilegi intollerabili e che continuano nonostante le pezze nel sedere del paese.

Non sarà l'astensionismo a mutare le vostre abitudini,continuerà fino a quando una certa apatia mista all'oblio ve lo consentirà,godetevi il momento,potrebbe essere ancora lungo!

I.S.

iserentha@yahoo.it


giovedì 22 giugno 2017

Se Roma piange in tutta Italia non ridono


























CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

La Sindaca capitolina si è data un sette e mezzo come giudizio del suo primo anno da prima cittadina,bontà sua,pare che i romani siano distantissimi da quel giudizio,anzi molti suoi elettori a cinque stelle sono molto delusi e non la rivoterebbero,che poi si auto assolva dalle nomine che ha fatto,ci sarà la giustizia a giudicare.

Perlomeno al netto del dilettantismo dimostrato dai pentastellati,non ci sono candidature di dubbio gusto tra le loro fila,a destra e a manca,ci sono dei nomi che mi costringerebbero a disertare la cabina elettorale,e su tutto ciò zio caimano e amico toscano fanno finta di niente.

E poi dicendole tutte,ma proprio tutte,sull'inchiesta Consip l'unico ad essere dimissionato proprio dal Pd sia il testimone Marroni,gli altri,gli accusati sono tutti al loro posto.

I.S.

iserentha@yahoo.it

mercoledì 21 giugno 2017

Gli imperdonabili strafalcioni della Pubblica Istruzione


















CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Strafalcioni grammaticali e accostamenti che non stanno in cielo la Pubblica Istruzione ne ha fatti e ne farà ancora,se si possono perdonare al nostro livello,e parlo per me non essendo acculturato,direi che sono giustificabili,fatti da chi non dovrebbe sbagliare neanche una virgola,ne prendiamo atto ma la gogna del pubblico ludibrio non si può arginare.

Lei scrive della classe dirigente che abbiamo,questa è una indubbia realtà,evidentemente la scrematura dalla base produce questi vertici,non possiamo fare di un'erba un fascio,certamente fa riflettere e nello stesso tempo c'è da farsene una ragione,poichè magari fossero solo errori di quel tipo,c'è molto altro ed è il motivo di un paese perennemente in difficoltà.

I.S.

iserentha@yahoo.it

martedì 20 giugno 2017

Ius soli o Ius sola?



CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

A prescindere che possono fare qualsiasi legge voglia questa maggioranza,sullo ius soli ho già scritto e ribadisco che l'automatismo nascita-cittadinanza da genitori che non la possiedano non mi pare corretta.

I genitori degli infanti quando dopo alcuni anni,tra i 5 e i 10.dimostrano d'essere integrati e di rispettare le leggi,solo a quel punto potranno acquisire la cittadinanza italiana,altrimenti non ci sarebbe da stupirsi se molte donne potranno essere stimolate dal giungere nel nostro paese con qualsiasi mezzo,proprio per ottenere la cittadinanza tramite il figlio.

Rammentando che se non si possiede la cittadinanza italiana,gli stranieri in Italia godono comunque della sanità e della pubblica istruzione,non mi pare che tutto ciò sia un dettaglio insignificante.

I.S.

iserentha@yahoo.it

sabato 17 giugno 2017

Verso un mondo di androidi e automazione


























CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Che i posti di lavoro siano spariti con l'automazione,accorgersene nel 2017 pare come scoprire l'acqua calda.o se non sono spariti sono volati nell'est del mondo pagati per un tozzo di pane.

Da alcuni anni anche buona parte del commercio sta sparendo e continuerà a sparire,almeno quello convenzionale sostituito dell'e-commerce,nessuno potrà fermare questo trend,sarò curioso nel prendere atto di come si evolverà l'occupazione,spero non sarà quella dell'orto e delle galline per sfamarsi,poiché in quel caso anche Amazone potrà vendere perlopiù sementi e pulcini... e con il gigante del web anche buona parte dei capitalisti che ora se la ridono!

I.S.

iserentha@yahoo.it

venerdì 16 giugno 2017

Ius Soli:La personale idea di cittadinanza



















CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

La legge che appoggerei personalmente,sarebbe quella che dopo una decina d'anni di inserimento pieno in Italia,lavorando,rispettando le leggi,etc,etc,la cittadinanza diventerebbe automatica,a me pare troppo facile e comodo che sia sufficiente la nascita,per i figli degli extracomunitari nati in Italia ci devono essere pari diritti tra scuola,sanità,etc,etc,nel periodo transitorio naturalmente.

Altrimenti il fenomeno di imbarcarsi in gravidanza per ottenere la cittadinanza,diventerebbe un incentivo che muoverebbe un numero infinito di donne,detto ciò,lo spettacolo assolutamente triviale e condannabile di ieri al Senato,fotografa molto bene l'esasperazione in cui è immerso il paese,in democrazia si lotta ma si accettano civilmente le decisioni,se non vanno bene al prossimo turno,cioè il prossimo anno si cambia verso all'interno della cabina elettorale.

I:S.

iserentha@yahoo.it

giovedì 15 giugno 2017

Sistema Italia,se non ungi si grippa tutto




















CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Io so solo che con ciò che ho versato negli anni di lavoro dovrei avere dei servizi sul modello scandinavo,invece sappiamo che la realtà è ben diversa,fino a poco tempo fa abbiamo pensato che ci fosse un movimento che portasse finalmente aria nuova,invece così non è,il sistema di intrallazzi e ruberie a Roma è cessato,al suo posto ora c'è l'immobilismo e il dilettantismo esasperato,le famose mezze misure in questo paese sono impossibili.

Il sistema collaudato dev'essere oliato,altrimenti gli ingranaggi s'ingrippano,qualunque scelta farete in cabina elettorale potrà risultare diversa ma sempre in negativo.

I.S.

iserentha@yahoo.it


mercoledì 14 giugno 2017

A proposito di Toto Riina












CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Le ho considerate stucchevoli,ad essere magnanimi,le discussioni sulla scarcerazione del boss dei boss,il quale ha collezionato diversi ergastoli e ne ha combinate di tutti i colori nella Sicilia della criminalità organizzata.

Direi che la natura faccia il suo corso,in carcere naturalmente,le vittime che ha sulla coscienza ne saranno riconoscenti,bastano e avanzano queste poche righe nel chiudere l'argomento.

I.S.

iserentha@yahoo.it

martedì 13 giugno 2017

Il terrorismo fondamentalista e le responsabilità occidentali

















CLICK NEWS LA STAMPA MATTIA FELTRI

Se non ci fosse stata la trippa per gatti,ovvero il petrolio,non avremmo avuto il problema isis e di conseguenza il terrorismo di matrice fondamentalista islamica,se non ci fossero state da stanare le fantomatiche armi di sterminio di massa di Saddam,non ci sarebbe stata l'implosione dell'Iraq,di pari passo con la scomparsa di Gheddafi in Libia,tenendo presente che entrambi furono dei dittatori sanguinari che tenevano insieme tutte le etnie ora una contro l'altra,ho sentito a riguardo stupidaggini seriali sull'esportazione di democrazia come in Afghanistan,omettendo colpevolmente che questa la si acquisisce tramite l'autodeterminazione e non con i militari.

Non esiste una parte innocente e l'altra completamente colpevole,le responsabilità del terrorismo e dell'emigrazione di massa verso l'occidente,sono da spartire da entrambi le parti,le drammatiche ripercussioni sono distanti dal cessare.

I.S.

iserentha@yahoo.it